Due giornate dedicate a conoscere il lupo in alta val Taro.

Abbiamo incominciato con la didattica accompagnata da molte immagini e video per approfondire biologia ed etologia della specie, riconoscere e valutare i segni di presenza ma anche per far conoscere meglio con video ed immagini esclusive il branco del Torletto: Codino e Sottiletta, che hanno parte del loro territorio nella foresta del Monte Penna che ha ospitato le due giornate del workshop.

Sono state due bellissimne giornate con un gruppo affiatato di soci, nuovi e “vecchi” e anche giovanissimi (ha partecipato Giuliano di 7 anni), tutti attenti e curiosi e soprattutto bravissimi a muoversi silenziosamente durante le escursioni.

La parte didattica
Escursione di sabato pomeriggio

Dopo la didattica e l’ottimo pranzo al Rifugio Monte Penna siamo partiti per l’escursione che è iniziata davvero bene con l’avvistamento ravvicinato di un aquila reale (Aquila chrysaetos), un individuo adulto, inseguita e scacciata da una poiana (Buteo buteo).

Purtroppo un po a causa della nostra posizione sfavorevole con poca visuale dell’orizzonte e un po perchè siamo rimasti tutti fermi a goderci lo spettacolo, nessuno di noi è riuscito a fare una fotografia per immortalare questo bellissimo e inatteso incontro (eravamo concentrati su un sito di marcatura dei lupi).

Escursione di sabato pomeriggio
Escursione di sabato pomeriggio

Lungo il percorso non sono mancati i segni di presenza dei lupi

Fatta compatibile con lupo
Orma compatibile con lupo rinvenuta vicino alla fatta

Prima di arrivare nel punto scelto per l’appostamento abbiamo iniziato ad avvistare i primi caprioli

Osservazioni durante l’escursione di sabato pomeriggio
Insieme al giovanissimo Giuliano osserviamo un maschio di capriolo prima di arrivare al punto di appostamento prescelto.
Maschio di capriolo (Capreolus capreolus)

Immobili ed in silenzio siamo rimasti appostati fino al tramonto.

Appostati
Caprioli osservati sabato al tramonto (femmina)
Caprioli osservati sabato al tramonto (maschio)
Fringuelli osservati sabato al tramonto

Rientrati al rifugio per l’ora di cena ci siamo rifocillati con ottime pietanze preparate da Cristina.

Dopo un favoloso risotto al radicchio patatine fritte, polpette vegane e cotolette.

Domenica mattina siamo partiti per un’escursione nel cuore della foresta del monte Penna ed anche se eravamo in dodici, grazie alla bravura di tutti nel muoversi in silenzio, abbiamo osservato ed avvicinato due caprioli che non si sono accorti della nostra presenza.

Uno dei due caprioli dopo aver brucato si è coricato mentre lo osservavamo.
Nel cuore della foresta del monte Penna dove la neve ha resitito a questo inverno con temperature primaverili.
Un passaggio su neve ghiacciata che ha richiesto una buona concentrazione da parte di tutti
Le faggete della foresta
Foto ricordo durante il pranzo al sacco di domenica by Cristiana e Alessia
Foto di gruppo

Insomma per noi è stato un workshop davvero bello ed emozionante che ci ha permesso non solo di condividere (e speriamo anche trasmettere) la nostra passione ed entusiasmo nel far conoscere la val Taro e i suoi lupi, ma anche di passare due giornate insieme ad un fantastico gruppo.

Alla prossima!