Ieri si è concluso il Campo Studio sul Lupo in Alta Val Taro che ci ha visti impegnati lo scorso fine settimana. Lo svolgimento del campo in pieno inverno non ha scoraggiato gli oltre 20 partecipanti che ringraziamo per la fiducia nella nostra giovane associazione e per aver saputo vivere con armonia e spirito di adattamento la propria esperienza.
Un mix di persone eterogeneo che ha dimostrato un profondo interesse e una grande curiosità per la vita del predatore.
Diversi segni di presenza ci hanno accompagnato durante le nostre escursioni nella foresta del Monte Penna e le fototrappole ci hanno regalato alcuni passaggi del branco stanziale in quella zona.
Due appostamenti, all’alba e al tramonto, ci hanno fatto osservare diversi selvatici, anche se è mancato l’appuntamento con il predatore più elusivo dei boschi. Un grazie va al Wolf Apennine Center ed in particolare al Dott. Luigi Molinari e alla Dott.ssa Mia Canestrini per il loro intervento sull’ibridazione e per aver saputo rispondere con chiarezza e dedizione a tutte le domande dei partecipanti.
Grazie all’ Oasi dei Ghirardi per averci accolto, a Guido Sardella per la sua enorme conoscenza della natura del luogo e ad Elena Gabbi e Roberto Mangia per averci parlato dei cani da guardiania, del loro fantastico utilizzo nella prevenzione degli attacchi da lupo e sulle norme comportamentali da mantenere in loro presenza, e sopratutto per averci fatto incontrare cani e gregge a lavoro.
Infine un ringraziamento va a Stefano Manfredinii per le sue fantastiche foto, allo staff del Rifugio Faggio dei Tre Comuni per la disponibilità e la cortesia, e a Marina Bosissio ed Enrico Bocchi per il prezioso contributo.
X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: